Attualità
Agropoli, appello alla Provincia dopo i danni per il maltempo lungo il litorale
Redazione
06 gennaio 2010 14:21
Eye
  7579

Residenti ed operatori turistici di Agropoli lanciano un appello accorato alle istituzioni provinciali dopo i danni registrati lungo il litorale a causa delle violente mareggiate dei giorni scorsi. Per l’area in questione, denominata “Lido Azzurro”, la precedente Amministrazione provinciale aveva stanziato un finanziamento di 4 milioni di euro. Il proprietario del lido Azzurro, Carlo Scalzone, invoca l’intervento della Provincia: “E’ necessario accelerare i tempi per la realizzazione di interventi di protezione altrimenti tutta via Kennedy, che con l’ultima mareggiata è stata completamente invasa dai detriti, e l’area denominata Lido Azzurro saranno cancellate dal mare”. A subire danni anche tutti gli appartamenti del piano terra del parco residenziale “Olide”, i cui proprietari si sono ritrovati le abitazioni allagate dall’acqua. Si tratta di una zona notevolmente soggetta al fenomeno dell’erosione costiera che negli ultimi ani ha spazzato via metri di arenile. Qualche settimana fa, nel corso dell’incontro pubblico “Difesa dall’erosione della costa e dell’abitato del Lido Azzurro”, il sindaco di Agropoli, Franco Alfieri, ha sollecitato l’immediato intervento in via Kennedy. “Per la protezione dell’erosione costiera del Lido Azzurro, l’Amministrazione provinciale, capeggiata da Angelo Villani, aveva già stanziato 4 milioni di euro, su un progetto complessivo di 9 milioni, che prevede anche la riqualificazione di foce Testene. Si tratta di cose certe per le quali invito la Provincia, nel segno della continuità e delle priorità, ad assumersi l’impegno per accelerare i tempi per le procedure di intervento su questa area, vitale per proteggere l’abitato e per il rilancio dell’economia turistica”. Questo è l’appello lanciato dal primo cittadino di Agropoli nel corso del convegno a cui prese parte anche l’Assessore provinciale all’Ambiente, Giovanni Romano.



Logo stiletvhd canale78
Immagine app 78
SCARICA
L’APP