Capaccio al lavoro contro l'erosione costiera

Redazione
23 gennaio 2010 09:01

1659

 

Erosione

 

Da alcuni mesi, il Comune di Capaccio Paestum ha individuato come prioritario l’obiettivo di porre rimedio al fenomeno dell’erosione costiera che sta interessando tutto il litorale.

Occorrono interventi mirati alla salvaguardia delle aree dove il fenomeno è maggiormente evidente, e per tale motivo l’Amministrazione comunale si è mossa nell’individuazione delle relative fonti finanziarie. Nell’ambito dell’Accordo di Reciprocità Sele-Paestum, sottoscritto lo scorso dicembre tra i comuni degli Sts F6 ed F8, sono stati inseriti e previsti specifici progetti di ripascimento che riguardano numerose zone critiche della fascia costiera dei comuni di Battipaglia, Eboli e Capaccio Paestum. Inoltre, l’Amministrazione guidata dal sindaco, Pasquale Marino, è vigile ed attenta a tutte le possibilità di finanziamento per questo tipo di interventi, ed intrattiene costanti contatti con l’Autorità Interregionale di Bacino, ente che ha già messo a punto un programma dettagliato per le azioni di difesa della costa per tutta la regione Campania.

“Con piacere – spiega il consigliere Carmine Caramante, portavoce dell’Amministrazione civica – abbiamo accolto la sollecitazione che ci è pervenuta, qualche giorno fa, dal Consorzio Lidi di Paestum presieduto dall’amico Albertino Barlotti. Agli imprenditori che operano lungo la fascia costiera e che, quindi, più di tutti sentono il problema, dico che l’Amministrazione comunale sta facendo tutti i passi politici ed amministrativi necessari per arrivare a dei risultati concreti in tempi ragionevoli. Nelle prossime settimane, sottoporremo alla Regione un nostro specifico piano degli interventi di ripascimento, che la Giunta regionale potrà integrare nel Piano generale delle coste campane. Ringraziamo fin da ora il Consorzio Lidi di Paestum per ogni forma di collaborazione e restiamo aperti a proposte e suggerimenti”.

commenti
consigliati