Attualità
Capaccio: l'Amministrazione replica al Pdl
Redazione
30 gennaio 2010 18:21
Eye
  5735

Marino_Pasquale

 

L’Amministrazione comunale di Capaccio Paestum, pur considerandole prive di importanza politica e sociale e frutto di consuete strumentalizzazioni mal congegnate, ritiene necessario rispondere alle affermazioni che il Pdl locale e i suoi esponenti hanno diffuso, di recente, attraverso volantini e mezzi d’informazione.

“Semplicemente per amore della verità – spiega il consigliere Carmine Caramante (nella foto in basso), portavoce dell’Amministrazione retta dal Sindaco, Pasquale Marino (nella foto in alto)riteniamo doveroso replicare, al fine di evitare che siano trasmesse alla cittadinanza false informazioni rispetto alle reali situazioni che attengono all’azione amministrativa. Negli ultimi giorni, il locale circolo del Pdl, o almeno parte dei suoi esponenti più chiassosi, stanno diffondendo teoremi, basati sulla consueta improvvisazione e non conoscenza degli atti amministrativi, tra l’altro pubblici, nel tentativo maldestro di ingenerare confusione e falsi allarmismi. Pertanto, ci corre l’obbligo di riaffermare quanto segue:

La società “Capaccio Paestum Servizi srl” non ha alcun debito. Fin dalla sua costituzione, ha gestito i servizi comunali affidatigli con una politica che ha portato a risultati di efficienza e risparmio. Inoltre, attraverso tale società, è stato possibile creare un parco progetti ampio e completo, che ci sta consentendo di essere attivi su tutte le misure Por, Psr e Fesr della Regione Campania, nonché sugli Accordi di Reciprocità. Importanti opere come il completamento della rete idrica comunale (per circa 4,5 milioni di euro) e la piscina a Capaccio Scalo (1,8 mln) hanno già avuto parere favorevole dal Nucleo di Valutazione della Regione. Per quanto concerne, invece, la situazione di chi lavora nella società in-house, ribadiamo che tutto è in regola. Anzi, molto presto, grazie al lavoro che si sta facendo e al contributo operativo del consigliere Enzo Monzo, i lavoratori avranno un aumento in busta paga e saranno via via stabilizzati;

Al momento, le casse comunali sono in una situazione assolutamente positiva, tanto è vero che, per il terzo anno di fila, il Comune di Capaccio Paestum ha rispettato i parametri del Patto di Stabilità, cosa di notevole importanza visto che molti altri comuni italiani non ci sono riusciti. Va poi ricordato che questa Amministrazione ha ereditato l’ente comunale in condizioni disastrose, dato che, nel 2006 (Amministrazione Sica), l’ente per la prima volta è andato fuori dal Patto, con relativi addebiti e sanzioni;

Per quanto concerne il tema del biogas, precisiamo che a Varolato vi è un progetto serio per potenziare ulteriormente l’isola ecologica. La realizzazione di impianti di digestione anaerobica, assolutamente privi di impatti di qualsivoglia tipo, la si sta valutando per lo smaltimento di reflui zootecnici, il che sarebbe di grande ausilio al comparto lattiero-caseario locale e contribuirebbe a dare alla salubrità dell’ambiente locale un ulteriore valore aggiunto. La visita a Laterza è stata voluta per prendere ulteriore coscienza di dove finiscono i nostri rifiuti e la scelta della Progeva Srl è stata fatta poiché vi è un concreto risparmio per l’ente sui costi di conferimento dell’umido. Molto presto, grazie anche ad una situazione generale nazionale che migliorerà con il funzionamento a pieno regime di impianti di termovalorizzazione, saremo in grado di abbassare le bollette Tarsu, che comunque non hanno fatto registrare significativi aumenti. Ricordiamo che i costi notevoli del processo di raccolta differenziata sul territorio comunale non sono frutto di nostre scelte, ma del pressapochismo di chi ci ha preceduto. Questa Amministrazione avrebbe sicuramente saputo contenere i costi della differenziata;

Sul Puc, i nostri detrattori stanno davvero superando ogni forma di fantasia. Fin dal nostro insediamento, abbiamo lavorato per il nuovo strumento urbanistico, ritenendo responsabilmente di doverci prendere un po’ più di tempo rispetto a quanto previsto, al fine di coordinare meglio il lavoro e di rendere partecipe tutta la cittadinanza. Abbiamo, solo in questa legislatura, tenuto 42 sessioni ufficiali di incontri con la popolazione, gli operatori economici, le associazioni di categoria e i partiti politici. Per ogni riunione c’è un verbale, che tutti possono consultare, depositato presso la Segreteria. Oggi, finalmente, siamo in condizione di andare in Consiglio comunale e di approvare la Relazione Programmatica definitiva che il prof. Forte ha già consegnato nelle mani del Sindaco. Seguiranno, nei prossimi giorni, riunioni di maggioranza e poi il testo integrale passerà, come da regolamento, nelle commissioni consiliari per poi andare in Consiglio a metà febbraio. Nessuno può quindi accusare questa Amministrazione di mancata concertazione e di voler fare scelte affrettate, a meno che non si voglia accreditare di un paradosso”.

 

caramante



Logo stiletvhd canale78
Immagine app 78
SCARICA
L’APP