Capaccio Paestum Servizi, precari attendono risposta

Redazione
23 marzo 2010 09:27

1836

Monzo_Enzo

 

Il Governo deciderà la sorte dei 60 operai della “Capaccio Paestum Servizi srl”. Il documento di richiesta di assunzione dei lavoratori, risultato di un accordo tra gli stessi (assistiti dalle organizzazioni sindacali), la società “Capaccio Paestum Servizi” e l’Amministrazione di Capaccio Paestum, è al vaglio del Ministero della Pubblica Amministrazione e dell’Innovazione. Il prefetto di Salerno ha così inoltrato al Governo la documentazione che ha l’obiettivo di stabilizzare gli operai (parte dei quali dipendenti dell’ex società Helenia), ora in attesa dell’esame del Ministero competente.

“Il sindaco Marino e l’Amministrazione confidano nel buon esito dell’operazione di salvataggio dei posti di lavoro e invitano i lavoratori a non lasciarsi distrarre da notizie fuorvianti e strumentali volte a generare confusione e inutile clamore” ha affermato il consigliere delegato Vincenzo Monzo (nella foto). “Siamo fiduciosi di giungere ad una soluzione positiva – conclude Monzo – che tuteli gli interessi dei lavoratori che vedono a rischio il proprio futuro. Come amministrazione comunale stiamo profondendo grande impegno per risolvere il gravoso problema della precarietà dei lavoratori della "Capaccio Paestum Servizi””.

Attualmente tutti i lavoratori, compresi quelli dell’ex Helenia Paestum, sono stati assunti con contratti a termine e vengono puntualmente licenziati per poi essere riassunti. Da qui la richiesta di trovare una soluzione per loro che da tempo chiedono la definitiva stabilizzazione dal Comune, vista la disponibilità dell’ente.  

commenti
consigliati