AL VIA RECUPERO

Capaccio, evasione tributi: scoperte 14 attività fantasma in Via Italia e area Pip

Redazione
03 gennaio 2022 12:23

4515

CAPACCIO PAESTUM. Nell’ambito degli ordinari e continui controlli antievasione pianificati dall’Ufficio Tributi - Entrate Patrimoniali del Comune di Capaccio Paestum, coordinato dal funzionario apicale dell’Area I, dott. Antonio Rinaldi, sono state scoperte ben 14 attività produttive completamente sconosciute all’anagrafe tributaria, operanti tra l’altro nella centralissima Via Italia ’61 e nell’area Pip in località Cerro. 

I riscontri sono avvenuti all’esito di una verifica inerente il pagamento dell’Imposta Comunale sulla Pubblicità (IPC) attraverso l’incrocio di più banche dati, dalla quale è emerso che tali attività non erano iscritte a ruolo, ovvero non hanno mai versato e non corrispondono alcun tributo all’ente civico. Con apposita determina dirigenziale, per le 14 attività è stato così disposto un approfondimento tributario completo per il recupero delle somme evase e dovute per l’IMU, TASI, TARI, ICP e Depurazione, negli anni dal 2016 ad oggi. I titolari saranno poi chiamati a regolarizzare le rispettive posizioni onde evitare d’incorrere nella sospensione o addirittura nel ritiro di tutte le concessioni ed autorizzazioni godute per l’esercizio dell’attività.

commenti
consigliati