MA IL DJ PROTESTA

Capaccio Paestum, party abusivo sulla costa: maxi ammenda per sei persone

Alfonso Stile
14 gennaio 2022 16:53

2754

CAPACCIO PAESTUM. Avevano organizzato una festa per la notte di Halloween, il 31 ottobre dello scorso anno, in un locale abusivo e senza alcun controllo in materia di contrasto alla diffusione del contagio da Covid-19, sulla costa di Capaccio Paestum. Decreto penale di condanna a carico dei sei persone, tra cui i proprietari della struttura e gli organizzatori del party, imputati in corso di aver organizzato una serata di intrattenimento presso un noto villaggio turistico in località Licinella-Torre, senza essere preventivamente muniti delle necessarie autorizzazioni a tutela della pubblica incolumità. Nel decreto, il Gip Gerardina Romaniello del Tribunale di Salerno ha condannato ciascun imputato al pagamento della pena pecuniaria di 2.300 euro. Al riguardo, uno dei condannati, il 34enne dj Giuseppe Arena, di Capaccio Paestum, ha dato sfogo alla propria versione dei fatti pubblicando sui social un post in cui dimostra che, quella notte, non era addirittura presente nella struttura, in quanto impegnato a lavorare presso un altro locale a San Gregorio Magno, preannunciando così di rivolgersi ad un avvocato per ricorrere contro il provvedimento sanzionatorio.

commenti
consigliati