CONTROLLI UFFICIO TRIBUTI

Capaccio, studi medici e professionali: amministratori di condominio sollecitati

Anna Vairo
23 giugno 2022 15:20

2665

CAPACCIO PAESTUM. Continua l'azione di contrasto all'evasione ed elusione dei tributi sul territorio comunale di Capaccio Paestum. Al riguardo, l'Area Tributi-Entrate Patrimoniali, affidata al funzionario responsabile, Antonio Rinaldi, ha dato avvio ad un procedimento finalizzato alla verifica del corretto esercizio dell'attività di studi privati professionali, attività mediche, attività sanitarie, studi, ambulatori, società tra professionisti, altre professioni sanitarie e sedi legali di società, esercitati all'interno dei condomini o in altri immobili privati, al fine di verificarne la posizione amministrativa, tributaria e urbanistica. In tale ambito, il competente ufficio comunale procederà anche all'identificazione degli amministratori dei condomini, presenti sul territorio comunale, finalizzata alla verifica dei corretti adempimenti inerenti l'art. 18, comma 8, del vigente Regolamento della Tari; e l'art. 12, comma 9, del vigente 'Regolamento di Polizia Urbana per il decoro della città e la sicurezza dei cittadini': un'articolata attività di controllo e verifica tesa all'individuazione ed identificazione degli amministratori di condomini che non hanno ottemperato agli obblighi inerenti la trasmissione all'ente civico di copia del 'Registro di anagrafe condominiale' e l'esposizione in luogo accessibile pertinente al condominio amministrato di una targhetta indicante le proprie generalità. Inadempienze che prevedono sanzioni amministrative pecuniarie rispettivamente di 500 euro e 150 euro.

L'azione dell'ente civico si pone tra le iniziative atte a contenere il costante aumento della pressione fiscale complessiva che grava sulle famiglie attraverso anche un'efficace e doverosa azione di recupero dell'evasione dei tributi comunali. Di fatto, allo stato attuale, i competenti uffici comunali hanno rilevato che, in relazione a quanto stabilito da apposite delibere di Consiglio comunale (n. 60 del 02/09/2020 e n. 35 del 10/04/2015) in relazione all'osservanza dei suddetti regolamenti, "nessun amministratore di condominio ha ottemperato alla trasmissione di una copia del "Registro di anagrafe condominiale" ne, tanto meno, sono pervenute comunicazioni di variazioni di dati apportate al registro, si legge nel dispositivo. Inoltre, la quasi totalità degli amministratori di condomini, presenti sul territorio comunale, non ha ottemperato all'obbligo imposto dalla disposizione regolamentare che prevede, a far data dal 23 aprile 2015, che "gli amministratori di condomini devono provvedere ad esporre in luogo accessibile una targhetta indicante il proprio nome, indirizzo e recapito telefonico". Di qui, l'avvio del procedimento massivo che è stato reso noto mediante pubblicazione di apposito avviso all'albo pretorio del Comune di Capaccio Paestum.

commenti
consigliati