INVOCATI CONTROLLI SERRATI

Albanella, scarico abusivo di reflui nel Malnome: ira ad Altavilla Silentina

Alfonso Stile
12 agosto 2022 13:58

1968

ALBANELLA. Ancora sversamenti abusivi segnalati questa mattina nel torrente Malnome, ad Albanella. Lo scarico killer di reflui zootecnici è stato localizzato in località Iscalonga (nella foto): decine le segnalazioni giunte, al riguardo, alla nostra redazione, molte delle quali anche da Altavilla Silentina per lo strano colorito del torrente La Cosa, dove il Malnome confluisce in località Falagato.

Lo scorso febbraio, per gli scarichi illeciti nei torrenti altavillesi, i carabinieri diedero immediata risposta alle continue segnalazioni dei residenti, allarmati per il colore sospetto e le esalazioni maleodoranti registrate nei corsi d'acqua del territorio. I militari della Stazione di Borgo Carillia ispezionarono sette aziende zootecniche della zona, di cui: due nel comune di Serre ed in località Padula di Altavilla Silentina, sottoposte a sequestro preventivo con la denuncia di due persone per disastro ambientale e scarichi illegali in un affluente del Calore; altre due, ancora a Serre e in località Falagato di Altavilla Silentina, furono interessate invece da prescrizioni in materia di smaltimento dei reflui e trattamento dei liquami. 

I residenti chiedono nuovamente verifiche e maggiori controlli alle locali Stazioni dell’Arma coordinate dalla Compagnia di Eboli, agl’ordini del cap. Emanuele Tanzilli, e dalla Compagnia di Agropoli, diretta dal cap. Fabiola Garello, anche con mirati e costanti controlli antinquinamento. 

commenti
consigliati