SI TENTERÀ RECUPERO

Capaccio Paestum, Soget rendiconta 365mila euro di tributi inesigibili

Anna Vairo
22 settembre 2022 11:28

1089

CAPACCIO PAESTUM. Ammontano a circa 365mila euro le somme che il Comune di Capaccio Paestum non potrà più esigere dai contribuenti. È quanto si evince dalle due relazioni, relative agli anni 2018 e 2022, trasmesse all’ente civico dalla Soget. A prenderne atto il responsabile dell’Area Tributi-Entrate Patrimoniali, Antonio Rinaldi, che ha proceduto, con apposita determina, all’approvazione degli importi complessivi determinati sulla base della rendicontazione elaborata dalla società affidataria del servizio di riscossione coattiva delle entrate comunali, dal 2012 al 2018. 

Gli esiti delle verifiche contabili esperite dalla Soget hanno quantificato in 205.410,54 euro l’importo totale del residuo tributi che la società non ha riscosso, in via coattiva, a fronte del carico tributario di 208.183,10 euro in relazione alle somme inesigibili per l’esercizio anno 2018. Circa 160mila euro, invece, l’importo riferito ai crediti non esigibili per l’annualità 2022 a fronte di un carico tributi di 164.439,62 euro. Al riguardo, si è proceduto a prendere atto che i suddetti importi devono essere scorporati dal monte crediti di dubbia esigibilità del Comune, evidenziando, però, il carattere parziale delle suddette somme dal momento che la Soget non ha completato la rendicontazione relativa a tutte le liste che compongono l’intero carico tributario affidato. Le procedure hanno riguardato, nello specifico, contribuenti falliti, deceduti o irreperibili, ma anche avvisi sospesi totalmente, con verbale negativo, notifica con affissione all’Albo per irreperibilità o codici fiscali non validati. 

commenti
consigliati