AL POSTO DI CAUCEGLIA

Agropoli, Antonio Rinaldi nuovo comandante della Polizia Municipale

Alfonso Stile
27 settembre 2022 22:43

10009

AGROPOLI. Antonio Rinaldi è il nuovo comandante della polizia municipale di Agropoli. Prende il posto del maggiore Maurizio Cauceglia, che aveva un incarico fiduciario con scadenza al 30 settembre prossimo conferitogli dall'ex primo cittadino cilentano Adamo Coppola. A chiedere il distacco di un graduato di ruolo è stato proprio il Comune retto dal sindaco Roberto Mutalipassi. Una decisione che, in realtà, era da tempo nell'aria vista la provvisorietà dell'incarico di Cauceglia, il cui nome, ad onor del vero, in campagna elettorale era stato caldeggiato, più volte, come possibile candidato sindaco a capo di una coalizione avversa a quella attuale. Cauceglia che, comunque, resterà in servizio presso il comando agropolese.

Per Rinaldi (nella foto), invece, attuale funzionario apicale dell’Area I Tributi-Entrate Patrimoniali del Comune di Capaccio Paestum, si tratta di un reintegro nelle sue reali funzioni di appartenenza, in quanto vincitore in passato di concorso pubblico proprio come comandante dei vigili urbani: tornerà dunque ad indossare la divisa, con i gradi di maggiore, a distanza di 9 anni. Nell'aprile del 2013, infatti, fu risucchiato suo malgrado nel vortice giudiziario del noto scandalo inerente la Forestale di Foce Sele. A mero scopo cautelativo, l’allora sindaco Italo Voza si vide costretto a rimuovere temporaneamente Rinaldi dal comando dei caschi bianchi capaccesi, in attesa degli esiti penali della vicenda. Nel corso del tempo, in tutti i vari gradi di giudizio, Rinaldi ha dimostrato la propria innocenza ed estraneità ai fatti contestati, con sentenze definitive passate in giudicato “per non aver commesso il fatto”. Le sue competenze, però, sono sempre rimaste al servizio dell’ente civico capaccese con estrema professionalità, facendo la fortuna del compianto primo cittadino Franco Palumbo prima e del successore Franco Alfieri poi.

Sotto la sua guida, infatti, il Comune di Capaccio Paestum ha potuto rivoluzionare completamente il delicato settore dei Tributi, recuperando centinaia di migliaia di euro, stanando decine di morosi e posizioni ‘fantasma’, fino ad ammodernare l’intero ufficio dal punto di vista hardware e software, potenziandolo di mezzi e personale.

Ora, dal prossimo 1° ottobre, guiderà anche i caschi bianchi agropolesi, con un incarico a scavalco, mantenendo allo stesso tempo la responsabilità apicale dell’Area Tributi, Patrimonio e Suap nella città dei Templi. Contestualmente, come stabilito da tempo in unanime accordo tra gli enti, sempre dal 1° ottobre il servizio di Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni Paestum-Alto Cilento passerà da Capaccio Paestum proprio ad Agropoli. Con orgoglio e merito, dunque, Rinaldi potrà indossare di nuovo i gradi e, chissà, forse potrebbe essere il preludio di un futuro ritorno alla guida del Comando di Polizia Municipale capaccese, ovvero alla sua vera carriera professionale.

commenti
consigliati