NOTA STAMPA

Capaccio, bagarre in Consiglio: Italia al Centro esprime solidarietà a Longo

Comunicato Stampa
18 novembre 2022 17:52

4836

CAPACCIO PAESTUM. Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota stampa diffusa dal Coordinamento cittadino di Italia al Centro con Toti - Noi Moderati di Capaccio Paestum, a firma del coordinatore Luigi Marino e della portavoce Teresa Basile.

Sul fatto che le adunanze del Consiglio Comunale sono sempre più esempio di mancanza di senso civico, come evidenziato nel comunicato della Commissaria Cittadina di FdI Michela Di Spirito, non si ha alcun dubbio. Vedere, ad ogni Consiglio Comunale, mancanza di rispetto ed atteggiamenti poco dignitosi da parte di chi rappresenta il governo di questo paese ci lascia sempre più inorriditi. È quanto evidenzia il Circolo di Italia al Centro con Toti - Noi moderati di Capaccio Paestum esprimendo la massima solidarietà, sua e del proprio coordinatore cittadino, nei confronti del Consigliere Comunale di opposizione Dott. Francesco Longo.

“L’offesa ad un consigliere comunale è un'offesa a tutta la assise comunale ed una offesa generale alla Città che essa rappresenta - sottolinea il Coordinatore Cittadino di Italia al Centro con Toti - Noi moderati, Luigi Marino - oltre ad essere una offesa a tutti gli elettori che lo hanno votato ed eletto a rappresentarli in Consiglio Comunale. Esprimiamo la massima solidarietà al Consigliere Comunale di Capaccio Paestum Dott. Francesco Longo ricordando al primo cittadino che quella del Sindaco - prosegue Marino - è una posizione ‘istituzionale’ preordinata all’ascolto delle esigenze personali e alla risoluzione dei problemi, a volte di carattere puramente pratico, che attanagliano le nostre città. La legge, per far ciò, riconoscendolo ufficiale di governo, gli concede dei poteri molto forti, vasti e difficili da raccogliere in un elenco preciso che comportano una serie di responsabilità che fanno del Sindaco una figura su cui facilmente si scaricano le tensioni sociali e politiche – sottolinea ancora Luigi Marino - ma che, certamente, non autorizzano chi riveste tale carica ad offendere chi viene chiamato democraticamente, con il voto del popolo, a rappresentare la città in quella assise. I problemi sottolineati dalla Commissaria di Fratelli d'Italia Michelina Di Spirito, come ben sappiamo, rimarranno una "voce nel deserto" - conclude il coordinatore dei moderati - così come sono rimaste "voci nel deserto" i vari problemi legati all'IMU, all'ex Tabacchificio, alle strade ed tante altre situazioni”.

Sui continui mutui, poi, mai tanti per la nostra comunità, ovvero debiti diretti per cittadini, causa del diverbio di quella crisi economica evidenziata dal Dott. Longo, anche Italia al Centro con Toti - Noi moderati chiede al primo cittadino il perché del non utilizzo di incentivi statali, caricando di debiti la Comunità Capaccese Pestana. Certo è che se S. E. il Signor Prefetto decidesse di vedersi l'ultima diretta televisiva del nostro Consiglio Comunale… il tutto cambierebbe. Immediatamente. In tutto e per tutto.

commenti
consigliati