DECISIVA GARA 3

Feldi Eboli, battuto il Loznica: continua il sogno Final Four Champions League

Comunicato Stampa
25 novembre 2022 09:39

219

EBOLI. La Feldi Eboli si rialza con una vittoria di carattere contro i serbi del Loznica-Grad 2018. In una gara quasi mai in discussione dal punto di vista del gioco, i ragazzi di Samperi si impongono per 2-0 grazie alle reti di Calderolli e Baroni. I rossoblù ottengono i primi tre storici punti nell’Elite round di UEFA Futsal Champions League e si giocheranno il passaggio del turno nell’ultima giornata contro i vice campioni d’Europa dello Sporting Lisbona. Per le volpi da registrare anche 4 legni colpiti, mentre gli avversari sprecano l’occasione di riaprire la gara fallendo un tiro libero a tre minuti dalla fine.

PARITA’ – La Feldi in questo secondo appuntamento dell’Elite Round deve fare a meno di capitan Dalcin acciaccato, Selucio e Venancio squalificati. Pasculli, Baroni, Luizinho, Calderolli, Guilhermao il quintetto di mister Samperi. Vulic, Kocic, Dudu, Dandan, Ramic le scelte del tecnico balcano Surudzic. Partita bloccata nei primissimi minuti con entrambe le formazioni, sconfitte nella gara inaugurale, che cercano di non scoprirsi troppo. E’ la Feldi però la prima ad accelerare con Baroni che scheggia la traversa dopo un ottimo scambio con Guilhermao. Pochi minuti e i serbi reagiscono con Dandan che con un diagonale insidioso spaventa le volpi. Al 7′ minuto dopo una lunga pressione, i rossoblù costruiscono una grande occasione con Caponigro e Vavà, quest’ultimo centra il palo. La riposta del Loznica arriva a metà primo tempo con Dudu che salta con un numero Calderolli e calcia di poco a lato. Le volpi iniziano a spingere di più, ci provano prima Baroni (due volte) e poi Guilhermao nel giro di pochi minuti ma Vulic sbarra la strada ai rossoblù. I serbi non restano a guardare e Vulic centra il palo alla destra di Pasculli dopo essersi liberato tra due uomini. Braga e Caponigro si costruiscono un paio di azioni pericolose nel finale di tempo ma il risultato resta sullo 0-0 all’intervallo. Da sottolineare come i serbi abbiano giocato tre quarti di prima frazione con 5 falli sulle spalle senza commetterne altri.

RIECCO LE VOLPI – Nella ripresa è la Feldi a tentare di azzannare subito l’avversario, con Baroni che dopo la traversa del primo tempo stavolta centra il palo esterno. Passano pochi minuti ed è ancora la traversa a dire di no alle volpi, con Braga che la scheggia dopo un tentativo acrobatico su imbucata di capitan Luizinho. Gli sforzi delle volpi vengono premiati: Luizinho recupera palla, serve Braga che appoggia per Calderolli che non può far altro che siglare l’1-0 per per le foxes. Poco dopo la metà del secondo tempo arriva la prima vera reazione degli avversari con Ramic che sfiora il palo con un diagonale. Le volpi cercano il raddoppio per provare ad indirizzare la gara verso Eboli ma l’ottimo tentativo di Guilhermao viene fermato ancora dal legno, stavolta incrocio dei pali. Gli uomini di Samperi continuano a macinare gioco pressando gli avversari e il gol arriva, a firmalo è Baroni quasi in fotocopia con quello di Calderolli. Per i serbi arriva il momento del portiere di movimento a 6 minuti dal termine, il pressing induce le volpi a superare il limite di falli e regalare un tiro libero agli avversari. Sul punto di battuta va Dandan che sbaglia ipnotizzato da Pasculli. E’ l’ultima emozione del match, le volpi ottengono i primi tre punti. Ora testa a sabato per la sfida contro lo Sporting Lisbona. Bisognerà vincere contro i vice campioni d’Europa per conquistare l’accesso alle Final Four di Champions League.

commenti
consigliati