Giudiziaria
LA SENTENZA
LA SENTENZA
Capaccio Paestum, scandalo Forestale: Antonio Petillo assolto dopo 11 anni
Alfonso Stile
03 maggio 2023 19:33
Eye
  10588

CAPACCIO PAESTUM. Dopo 11 anni di udienze e processi, finisce l’incubo per Antonio Petillo (nella foto), l’ex comandante della Forestale di Capaccio Capoluogo coinvolto, nel 2012, nel noto scandalo delle mazzette insieme alla moglie, Marta Santoro, anche lei sovrintendente della Forestale all'epoca dei fatti. I giudici della terza sezione penale del Tribunale di Salerno, infatti, al termine del processo di primo grado, stamane hanno assolto Petillo con formula piena “perché il fatto non sussiste” dall’accusa di concussione (poi derubricata in induzione indebita), in concorso, ai danni dell’imprenditore capaccese Filippo Gregorio, titolare della “Gregorio Marmi” di Agropoli. 

Petillo rispondeva dello stesso reato anche nei confronti di un altro imprenditore della città dei Templi, Marco Imbriaco, titolare dell’omonima ditta edile: per questo procedimento penale, invece, è intervenuta la prescrizione. Nel caso Gregorio, anche il pm aveva chiesto l’assoluzione piena dell’imputato; per quanto concerne le accuse di Imbriaco, invece, era stata chiesta una condanna a 3 anni di reclusione.

Antonio Petillo, che si è sempre proclamato innocente negando fermamente ogni coinvolgimento, scegliendo per questo il rito ordinario, esce dunque completamente ‘pulito’ dal vortice giudiziario in cui, suo malgrado, si è ritrovato coinvolto: dal giorno dell’arresto, fu anche sospeso in via cautelativa dal lavoro percependo, per questo, uno stipendio ridotto. Da domani, non solo potrà tornare ad indossare la divisa che ha dovuto dismettere, ma anche ottenere tutti gli emolumenti arretrati non versati dal Corpo Forestale dello Stato, oggi sotto l’egida dell’Arma dei Carabinieri. 

“Sono molto felice per il mio assistito e per tutta la sua famiglia - spiega a StileTV l’avv. Michele Sarno, difensore di Petillo in entrambi i processi - dopo tanti anni, è stato esaudito il suo desiderio di dimostrare di aver sempre onorato la divisa e di essere estraneo ad accuse così gravi, al fine di riabilitare la sua persona e la sua carriera militare così bruscamente interrotta”.



Logo stiletvhd canale78
Immagine app 78
SCARICA
L’APP