Ambiente
IN AREE INDUSTRIALI
IN AREE INDUSTRIALI
Valorizzazione olio, associazione Radici pianta alberi di olivo in quattro comuni
Comunicato Stampa
06 maggio 2023 13:50
Eye
  3263

BUCCINO. Ieri mattina, nelle aree industriali di Buccino, Palomonte, Contursi Terme ed Oliveto Citra sono stati messi a dimora quattro nuovi alberi di olivo, pianta simbolo del territorio.

L’iniziativa è stata promossa all’Aps Radici, che da tempo lavora alla realizzazione di un progetto strategico che mette al centro la valorizzazione dell’olio extravergine di oliva, una risorsa antica e sostenibile che può determinare il futuro sviluppo economico e sociale del territorio.

L’iniziativa – sottolinea il Presidente di Radici Carmine Cocozza - ha visto il coinvolgimento delle amministrazioni dei quattro comuni in cui ricadono le aree industriali sorte dopo il sisma del 1980 ed anche dell’ASI di Salerno. Si tratta di una partecipazione non solo formale, siamo convinti che il Presidente dell’ASI affiancherà la nostra proposta di legge regionale, accelerandone l’iter burocratico”.

Radici ha, infatti, avanzato alla Regione Campania una proposta di legge che prevede la creazione di un organismo denominato “comitato di gestione” che superi l’ASI e che sia composto dai sindaci dei territori dove sorgono le aree industriali. Essa, inoltre, ha già incontrato il sostegno di molti consiglieri regionali e di numerose amministrazioni locali, attraverso l’approvazione all’unanimità nei rispettivi consigli.

"Siamo al lavoro – prosegue Carmine Cocozza - per promuovere l’istituzione di un tavolo tecnico dedicato alle aree industriali sorte dopo il sisma del 1980, composto dai comuni, dai rappresentanti della Regione Campania competenti in materia, da Confindustria, dalla Camera di commercio e dalle realtà che verranno poi individuate di concerto.

Il tavolo si occuperà della nostra proposta di legge regionale, di tutte le problematiche connesse alla gestione delle aree industriali, prima fra tutte la viabilità, con particolare attenzione alla strada di collegamento Balvano, Ricigliano, San Gregorio Magno e Palomonte.

È una iniziativa – conclude Carmine Cocozza - che si affianca a quella dell’istituzione di un tavolo tecnico dedicato al contrasto dello spopolamento dei piccoli centri, attraverso azioni mirate di difesa del territorio e delle sue peculiarità ambientali, di cui faranno parte i piani di zona di Palomonte, Sala Consilina, Eboli e l’Università di Salerno”.



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP