Rubriche
BACHECA
BACHECA
Trentinara, meritata pensione per il maresciallo della Guardia di Finanza Antonio Savria
Redazione
17 maggio 2023 13:35
Eye
  6267

TRENTINARA. Dopo quasi 41 anni di servizio nella Guardia di Finanza, lo scorso 15 maggio, il Maresciallo Antonio Savria in forza alla Compagnia di Battipaglia, ha lasciato il servizio attivo ed è stato collocato in congedo. 

Antonio Savria nasce a Salerno il 15 maggio 1963. Cresciuto a Trentinara entra nel Corpo della Guardia di Finanza il 1° ottobre 1982 frequentando la Scuola Alpina G. di F. di Predazzo (TN). Il giovanissimo finanziere, conclusa la scuola di formazione viene assegnato in prima destinazione a Gorizia ove presta servizio presso i valichi di confine con la ex Jugoslavia. Nel 1985, per le sue attitudini cinofile viene selezionato per il corso di specializzazione di Conduttore di cani antidroga. Terminato brillantemente il corso a Intimiano (CO) nel 1986 viene assegnato con il cane antidroga in Costa Smeralda ove svolge servizio antidroga presso i porti di Olbia, Golfo Aranci, Palau, La Maddalena e presso l’aeroporto di Olbia Costa Smeralda, portando a termine tantissime attività legate al traffico della droga facendosi apprezzare per i numerosissimi rinvenimenti di sostanze stupefacenti occultate in navi, aeromobili, auto ecc. Rimane in Costa Smeralda fino al 1994 quando insieme alla moglie decide di tornare nella propria terra di origine. In quell’anno si tiene a Napoli il vertice del “G7” e per l’occasione viene impiegato presso il porto di Napoli ove rimane fino al 1997. Nel 1997 viene trasferito alla Tenenza di Battipaglia ove permarrà fino alla data del congedo.

Inappuntabile finanziere, sempre dedito al servizio istituzionale, con instancabile passione per il lavoro durante tutta la carriera ha saputo interpretare con esemplare abnegazione e spirito di sacrificio tutti gli incarichi ai quali è stato chiamato, svolgendo nei vari comuni della Piana del Sele attività di Polizia Economica Finanziaria con particolare riguardo al contrasto dell’evasione fiscale nonché attività particolarmente delicate nell’ambito del riciclaggio. È stato un validissimo e preziosissimo punto di riferimento tanto per i colleghi quanto per le comunità cittadine ove ha operato, riscuotendo sempre apprezzamento e stima. Innumerevoli sono le operazioni di servizio a cui il Maresciallo Antonio Savria ha preso parte e si è distinto. Moltissime le ricompense di ordine morale ricevute dalla Superiore Gerarchia. È insignito della Croce di Anzianità di servizio: nel 1997 della Croce d’argento; nel 2007 della Croce d’oro; nel 2022 della Croce d’oro con la stelletta aurea. Il Maresciallo Antonio Savria va in pensione dopo ben 41 anni di servizio attivo, con un senso del dovere e una passione difficilmente eguagliabili, spiccando come esempio per i colleghi più giovani. La moglie Francesca Antonella, i figli Eliana e Donato gli augurano di godersi la meritata pensione in salute e gioia.



Logo stiletvhd canale78
Immagine app 78
SCARICA
L’APP