Giudiziaria
INDAGA LA PROCURA
INDAGA LA PROCURA
Capaccio Paestum, agguato a Ponte Barizzo: torna a casa la donna ferita per errore
Alfonso Stile
22 maggio 2023 10:44
Eye
  6571

CAPACCIO PAESTUM. Agguato a Ponte Barizzo: la Procura della Repubblica di Salerno ha aperto un fascicolo, contro ignoti, per i reati di danneggiamento e lesioni personali aggravate. Le indagini non trascurano alcuna pista e si concentrano, in particolare, sullo spaccio di droga nella Piana del Sele e sulle vendette trasversali, a sfondo passionale, tra gruppi di pusher ebolitani e capaccesi. 

Gli inquirenti hanno ascoltato, subito dopo l’intervento chirurgico, la donna di nazionalità polacca ferita ad un braccio nel corso del raid: c’è riserbo sul colloquio, ma la 46enne avrebbe confermato la dinamica dei fatti ricostruita dai carabinieri di Capaccio Scalo, ovvero che a crivellare di pallottole la Peugeot sono stati due individui a bordo di una moto di grossa cilindrata, con il volto coperto da casco. La donna, madre di tre figli, sta bene, e dopo aver lasciato l’ospedale “Ruggi” è già tornata a casa dal marito ed i suoi tre figli, scossi per l’accaduto. 

Intanto, dopo aver rinvenuto e sequestrato in tutto 6 bossoli calibro 7,65 e 3 ogive, i militari agl’ordini del lgt. Giuseppe D’Agostino hanno acquisito le immagini di diverse telecamere di videosorveglianza installate nella zona per cercare di recuperare più informazioni utili possibili sull’agguato, a colpi di pistola, che venerdì scorso ha terrorizzato i residenti di Capaccio Paestum. Non è stata sequestrata, invece, la vettura distrutta nell’atto intimidatorio, presa a noleggio dai proprietari, residenti nella zona e non ancora sentiti dalle forze dell’ordine. Le indagini, però, continuano serrate per risalire agli autori ed al movente dell’agguato. 



Logo stiletvhd canale78
Immagine app 78
SCARICA
L’APP