Giudiziaria
CON FORMULA PIENA
CON FORMULA PIENA
Capaccio Paestum, non diffamarono i Frati Minori: assolti Nese, Voza, Farro e Stile
Redazione
28 giugno 2023 13:47
Eye
  7108

CAPACCIO PAESTUM. Tre ex amministratori e un editore televisivo di Capaccio Paestum assolti con formula piena, “perché il fatto non costituisce reato”, dall’accusa di aver diffamato i Frati Minori della Provincia religiosa Salernitano Lucana dell’Immacolata Concezione in merito alla gestione dell’ex convento di Capaccio Capoluogo. Questa la sentenza di primo grado, emessa dal giudice monocratico Giuseppe Ferruccio del Tribunale di Salerno, in favore dell’ex presidente del Consiglio comunale Domenico Nese, dei già consiglieri Eustachio Voza e Luciano Farro, e dell’editore di StileTV, Alfonso Stile.

Anche l’ultimo strascico della vicenda giudiziaria che ruota intorno alla chiusura della sede del Grand Tour nel convento di Capaccio capoluogo, dunque, giunge all’epilogo con la sentenza resa dalla prima sezione penale del Tribunale salernitano. Il procedimento trae origine, nel 2015, da una denuncia-querela sporta da fra Pasquale Del Pezzo, quale rappresentante p.t. dei Frati Minori, per le dichiarazioni pubbliche rese, all’epoca dei fatti, da Nese, Voza e Farro durante l’assise civica di Capaccio Paestum, trasmessa in diretta dall’emittente StileTV. Per tali affermazioni, ritenute dal querelante gravemente lesive della reputazione, onorabilità e integrità morale della Provincia religiosa, i tre amministratori e il direttore responsabile dell’emittente, Alfonso Stile, furono rinviati a giudizio con l’accusa di diffamazione a mezzo stampa, in concorso, aggravata dal fatto che l’emittente avesse archiviato online e messo a disposizione di tutti i cittadini, come sempre, la registrazione integrale del consesso civico pubblico. Dopo quasi 8 anni, dunque, la sentenza di assoluzione per tutti gli imputati, difesi dagli avvocati Angelo Di Perna, Graziano Barbato e Francesco Verderosa.



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP