Giudiziaria
REVOCATE MISURE CAUTELARI
REVOCATE MISURE CAUTELARI
Capaccio Paestum, rogo e furto nella palestra comunale: 3 minorenni tornano in libertà
Alfonso Stile
28 luglio 2023 19:27
Eye
  4892

CAPACCIO PAESTUM. Tornano in libertà tre dei quattro minorenni sottoposti agli arresti domiciliari, il 20 luglio scorso, con l’accusa di furto aggravato e incendio doloso, in concorso, ai danni della palestra comunale in uso alla scuola primaria di Capaccio Scalo. I giovani, assistiti dagli avvocati Marco Nigro, Luca Carola, Armidia Ronca, Bernardina Russo e Vincenzo Morriello, si erano introdotti all'interno del plesso dando alle fiamme alcuni locali della struttura e rubando il sistema per le videoconferenze con proiettore installato in una delle aule. Ad incastrarli, però, le indagini condotte all'epoca dei fatti dai carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo, diretti dal lgt. Giuseppe D'Agostino, che appena 24 ore dopo li identificò e denunciò all'autorità giudiziaria. All'esito degli interrogatori di garanzia, dunque, il gip Giuseppina Alfinito del Tribunale di Salerno ha deciso di revocare la misura cautelare della permanenza in casa disposta in accoglimento della richiesta del pm inquirente presso la Procura per i minorenni di Salerno. Per costoro, dunque, anche la contestuale rinuncia al ricorso al Riesame, già inoltrato dai legali, sulla revoca degli arresti.



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP