App icon stile
Stile TV HD
Canale 80
Sport
Serie D: sfida al vertice Cosenza-Gelbison; Agropoli, la prima di Dellisanti
Marco Rizzo
10 novembre 2012 15:24
Eye
  1131

AGROPOLI-CITTA’ DI MESSINA, LA “PRIMA” DI DELLISANTI. SOSTENITORI COLPITI DAL DASPO: ULTRAS RESTANO FUORI PER PROTESTA

Non avrà il supporto degli ultras, l’Agropoli, domani pomeriggio. Nessuna contestazione nei confronti di squadra e società. La decisione, espressa in una nota stampa dal club “Carmine Palluotto” nasce dopo il provvedimento di 8 Daspo notificati ad otto sostenitori dei delfini. Gli ultras, per solidarietà, resteranno all’esterno dello stadio “Guariglia” e ci tengono a far sapere di essere stati sempre corretti. Un segno tangibile è nell’assenza di multe comminate finora al club. Sul campo, l’Agropoli non potrà mostrare nessun segno solidale invece, al cospetto del Città di Messina di Pasquale Rando che si presenterà con cinque punti di vantaggio, dall’alto del suo quarto posto che tiene i peloritani a sole tre lunghezze dalla capolista Cosenza. Sarà, quella di domani, la giornata del nuovo esordio di Franco Dellisanti sulla panchina dei delfini. La chiamata al posto dell’esonerato Salvatore Nastri e la speranza di intraprendere un cammino continuo e costante verso le zone alte della classifica. Iniziare con il passo giusto è d’obbligo per il tecnico pugliese. L’Agropoli non può permettersi ulteriori passi falsi, parte domani una fase decisiva che condurrà a dicembre, quando si tirerà un bilancio: solo risultati positivi e vittorie in serie potrebbero scongiurare un drastico ridimensionamento di obiettivi da parte della società cilentana. A Mallardo e soci spetta il compito di tramutare in punti il clima di maggior fiducia ed entusiasmo che l’intero ambiente ha preso a respirare in questi giorni. L’arbitro chiamato a dirigere Agropoli-Città di Messina è Mastrodonato di Molfetta.

COSENZA-GELBISON, È SFIDA AL VERTICE

Andrà a caccia dell’impresa la Gelbison di Alessandro Erra domani pomeriggio, al “San Vito”, contro la capolista Cosenza. Leggendo la classifica, si incontrano prima e seconda in graduatoria. I lupi di Gianluca Gagliardi avanti di un punto, per pronostico favoriti, ma solo perché, i rossoblu di Vallo della Lucania viaggiano verso la Calabria con assenze pesanti in difesa ed in attacco. Praticamente rifatta la retroguardia, che non ha un centrale di ruolo per le defezioni di Pascuccio e Manzo. Ed ancora, in avanti non ci sarà Senè, anche se la Gelbison recupera Galantucci, protagonista atteso del match assieme al dirimpettaio Mosciaro, bomber del girone I. Dopo la rifinitura di stamane al “Morra”, la truppa cilentana è partita in direzione Cosenza. Il “San Vito” presenterà un ottimo colpo d’occhio. Emozioni e sensazioni alle quali i vallesi sono ormai abituati in questo meraviglioso inizio di stagione. Da Vallo della Lucania partirà un buon numero di tifosi, che chiederanno ai propri beniamini di mettere da parte problemi e timori reverenziali. La Gelbison, pur rabberciata e incompleta, ha dimostrato di non essere seconda a nessuno. Arbitra il signor Panarese di Lecce.

SERIE D GIRONE I, IL PROGRAMMA DELL’11^ GIORNATA

È il “San Vito” il campo-chiave dell’undicesimo turno del girone I della serie D. Il risultato finale dello scontro al vertice tra Cosenza e Gelbison è atteso da Acr Messina e Savoia, che proveranno a sfruttare i rispettivi impegni casalinghi. I peloritani di Gaetano Catalano, battuti domenica scorsa dai rossoblu di Vallo della Lucania, ospitano il Sambiase al “San Filippo”. I bianchi di Torre Annunziata, allenati da Salvatore Amura, pur in serie positiva, non possono esimersi dal conquistare l’intera posta in palio al “Giraud” (sempre chiuso al pubblico) contro la sorprendente matricola Ribera di Brucculeri. Oltre alle due inseguitrici del Cosenza capolista, c’è il Ragusa di Anastasi che riceve la Vibonese, mentre il Comprensorio Montalto di Franco Giugno viaggia verso Noto e gioca in casa del fanalino di coda, assieme alla Nissa del campionato, con la compagine di Caltanissetta ancora senza vittorie e alle prese con il derby salvezza contro il Palazzolo Acreide. Test esterno al “Dino Liotta” contro il Licata di Romano, che giunge da tre vittorie di fila, per la Pro Cavese di Mario Pietropinto. Dal suo arrivo in panchina, l’altra salernitana del girone I non ha mai perso ma non riesce a fare il passo necessario per rientrare nelle zone che contano della classifica. Infine, ad Acicatena, è di scena un altro derby, quello tra l’Acireale di Marra che deve cacciarsi fuori dalla griglia play-out, e il Comprensorio Normanno di Pippo Strano che cerca l’allungo verso i play-off.

BATTIPAGLIESE, AL “PASTENA” C’E’ IL CTL CAMPANIA

La nuova era societaria per la Battipagliese partita benissimo, con la vittoria della squadra sul campo, a Potenza, ha bisogno adesso di una riprova. I bianconeri di Emilio Longo, tornati al successo al “Viviani” grazie ad una doppietta di Trimarco, hanno ritrovato il sorriso e la serenità preparando finalmente in tutta tranquillità una partita durante la settimana. Domani, al “Pastena”, il debutto del presidente Rodolfo Ragone e del nuovo staff che vuole assicurare alla Battipagliese un cammino senza affanni dal punto di vista economico. Sul sintetico dell’impianto sportivo di Battipaglia andrà in scena una gara non impossibile per i ragazzini di Longo che ospiteranno, nel derby campano, il Ctl Campania. La Battipagliese dimora a metà classifica, e nonostante i problemi avuti, le zebrette hanno condotto una prima parte di stagione importante nel girone H di serie D. Ovvio che adesso, con una situazione societaria stabile, si possa lavorare sulla conquista di una posizione più alta, magari con un inserimento nei play-off, grazie a qualche acquisto di spessore che verrebbe fatto a dicembre.



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP