Cronaca
ESPLOSIONE ALL'ALBA
ESPLOSIONE ALL'ALBA
Capaccio Paestum, incendia stazione di servizio sulla SS18: denuciato ex gestore dell'impianto
Alfonso Stile
09 ottobre 2023 09:29
Eye
  11852

CAPACCIO PAESTUM. Attentato incendiario ai danni della stazione di servizio Agip sulla SS18, in località Cerro del comune di Capaccio Paestum. Nei guai l’ex gestore, individuato in poche ore dai carabinieri. L’episodio, avvenuto intorno alle ore 5 di stamane, è stato interamente ripreso dalle telecamere di videosorveglianza dell’attività, dalle cui immagini s’intravede un soggetto, incappucciato, che appicca il fuoco ad una delle pompe dell'impianto. Il malfattore ha dapprima inserito una banconota da 20 euro nella colonnina automatica per erogare benzina, per poi dare fuoco al carburante con un accendino e fuggire: le fiamme hanno raggiunto il distributore che, incendiatosi in pochi istanti, ha innescato una forte esplosione, udita a distanza, che ha provocato ingenti danni alla struttura sortendo molta paura nella zona.

Il gestore dell’attività, avvisato dal vicinato e dalla segnalazione del sistema d’allarme, ha subito chiuso l’impianto al pubblico allertando il 112. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Agropoli, il cui intervento è stato provvidenziale e tempestivo per domare il rogo, che poteva sortire effetti peggiori, ed i militari dell’Arma della Stazione di Capaccio Scalo, agl’ordini del lgt. Giuseppe D’Agostino, i quali hanno condotto le indagini sull’accaduto con il coordinamento della Compagnia di Agropoli, diretta dal cap. Giuseppe Colella. 

Grazie anche all'acquisizione delle immagini di altre attività commerciali che insistono sulla trafficata Statale, i carabinieri sono riusciti in mattinata a risalire all’ex gestore della stazione di servizio, un 33enne capaccese, riconoscibile anche dalla corporatura e dalle movenze del soggetto, a casa del quale sono stati ritrovati indumenti e indizi inequivocabili: l’uomo, che ha riportato anche leggere ustioni ai piedi, è stato interrogato presso la caserma di Agropoli e poi, su disposizione dell'autorità giudiziaria competente, denunciato in stato di libertà per danneggiamento a seguito di incendio. Ignote, per ora, le cause dell'insano gesto, forse commesso al culmine di un raptus di follia causato dalla revoca della licenza, da parte dell'Agip, nei mesi scorsi.



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP