App icon stile
Stile TV HD
Canale 80
Sport
Serie D: Gelbison da Lega Pro, sbanca Cosenza e ritorna da sola in vetta
Marco Rizzo
12 novembre 2012 16:06
Eye
  1455

La Gelbison si candida ufficialmente per la conquista della Lega Pro. L’inserimento dei rossoblu tra le papabili al salto di categoria arriva dalle prove sul campo dei ragazzi di Alessandro Erra. Sei punti, en plein, negli scontri diretti contro Acr Messina prima e Cosenza poi. La Gelbison è nuovamente prima in classifica, grazie al 2-1 del “San Vito”, ottenuto in rimonta, grazie a due vallesi doc. I silani passano con Parenti al 25’, dopo il palo colpito da Damiano Manzilllo,  con il centrocampista che trova il pareggio al 35’. In avvio di ripresa tocca a Maurizio De Cesare trovare il pertugio giusto per siglare il gol del sorpasso che avviene anche in graduatoria. A rendere ancora più memorabile la giornata il calcio di rigore parato al 94’ da Spicuzza (nella foto) che neutralizza bomber Mosciaro. La Gelbison vola e non può più nascondersi, vista la vittoria che è giunta nonostante i tanti problemi per Erra, con le assenze dei big Manzo e Pascuccio in difesa e di Senè in attacco. Dietro i rossoblu c’è ora l’Acr Messina di Catalano che ha battuto il Sambiase per 1-0 al “San Filippo” grazie ad una perla di Leon su punizione. Scala in terza posizione il Cosenza di Gianluca Gagliardi. Il girone I della serie D regala tantissime emozioni. Si ferma il Savoia, che impatta nuovamente al “Giraud” di Torre Annunziata . La squadra di Amura va avanti con Esposito, ma è ripresa da Palazzo al 90’. Oplontini in ritardo e scavalcati dal Comprensorio Montalto Uffugo di Giugno che sbanca Noto per 3-1. A quota 20, oltre ai calabresi, in zona play-off resta anche il Città di Messina di Pasquale Rando che rende amaro il nuovo esordio di Franco Dellisanti sulla panchina dell’Agropoli. Delfini due volte in vantaggio al “Guariglia” con i bomber Carotenuto e Mallardo, ma ripresi da Assenzio, che pareggia al 92’, rendendo ormai certa la cabala che investe i biancazzurri, che continuano a perdere punti nei minuti di recupero. Pareggio esterno, un altro 2-2, per l’altra salernitana del girone, la Pro Cavese di Mario Pietropinto che continua imbattuto il suo percorso sulla panca aquilotta. Metelliani sotto e capaci di rimontare il doppio svantaggio. Altri risultati dell’undecesima giornata, il pareggio ad occhiali tra Ragusa e Vibonese e il colpo fuori casa del Comprensorio Normanno che fa suo di misura (1-0) il derby di Aci Catena contro l’Acireale. 



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP