Rubriche
TECH
TECH
30 milioni a Innovaway sono solo l’ultimo passo della rivoluzione digitale
Redazione
16 novembre 2023 16:18
Eye
  762

Era inevitabile, con un'evoluzione così rapida del settore tecnologico, che nel corso del 21esimo secolo avremmo assistito alla nascita della cultura digitale. La vittoria del Gruppo Innovaway, a Napoli, sulla gara Consip per l’affidamento della fornitura multibrand alle pubbliche amministrazioni di prodotti software, manutenzione e servizi connessi, è la risposta che conferma che al giorno d’oggi molte strutture sociali hanno la necessità di adattarsi al cambiamento. Saranno infatti 30 milioni di euro ad aiutare il raggiungimento degli obiettivi della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, con una durata della convenzione di 12 mesi. 

Il lavoro non è più lo stesso - È quindi di fondamentale importanza stare al passo con i tempi, se pochi decenni fa si parlava solo di competenze informatiche, oggi è facile riconoscere che sia solo uno dei tanti aspetti racchiusi nell’avvento della cultura digitale. Tale processo è stato accelerato senza dubbio in risposta al COVID-19, è stato infatti proprio in quel momento che la maggior parte delle aziende ha apportato le prime modifiche nel mondo del lavoro. Si è dovuta affrontare una vera e propria riorganizzazione del modo di lavorare, permettendo alla maggior parte dei dipendenti di ritrovare valori come il tempo e le relazioni. Per questo motivo molte persone oggi vanno incontro alle proprie esigenze, ricercando flessibilità e valori che li rispecchiano, nella prossima azienda in cui verranno assunti.

Lo smart-working è stato accolto a braccia aperte dalla maggior parte delle persone, anche se lavorare costantemente da casa non è andato a genio a chiunque, motivo per cui al termine del famoso lockdown, molte aziende hanno fatto rientrare i dipendenti in ufficio, anche solo parzialmente. Un sistema ibrido può essere la risposta giusta, vivere le relazioni sociali in ufficio con i propri colleghi e nello stesso momento avere più tempo a disposizione per i propri bisogni lavorando da casa, è il cambiamento.

Si gioca da casa - Ma il cambiamento non si è manifestato solo nel mondo del lavoro, la digitalizzazione infatti si sta espandendo a macchia d’olio anche su altri ambiti, e un esempio lampante è quello rappresentato dal mondo dei giochi Quelli più classici, come il burraco o la scala quaranta, hanno visto la nascita di numerose app per cellulare dal quale poter giocare in qualsiasi momento e luogo, e la stessa cosa si può dire per giochi a cui i più grandi forse, sono meno avvezzi. Ad esempio, il gioco di carte collezionabili Magic the Gathering, famoso per l’ampia community e per i suoi grandi eventi di presenza, ormai da qualche anno ha una piattaforma online dove potersi confrontare con gli avversari. Risultato? Gran parte della community ha abbracciato questo cambiamento rivolgendo più attenzione al gioco digitale. Stesso ragionamento vale per i giochi da casinò, che durante la pandemia erano impossibili da praticare di presenza e hanno avuto un exploit con le piattaforme online, grazie alle quali gli utenti hanno la possibilità di comparare giochi e bonus di benvenuto di tanti casinò. E si potrebbe andare avanti, perché la rivoluzione digitale è ormai radicata in quasi tutti gli aspetti delle nostre vite. Il messaggio, però, è chiaro: il cambiamento va accolto ora per ritagliarsi un futuro migliore.



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP