Giudiziaria
SENTENZA DEFINITIVA
SENTENZA DEFINITIVA
Celso-Casal Velino, strada fantasma cara a Vassallo: danno erariale da 1,5 mln
Enrico Serrapede
19 febbraio 2024 11:28
Eye
  1878

CILENTO. Strada fantasma Celso-Casal Velino nel Cilento: accertato in maniera definitiva un danno erariale di 1,5 milioni di euro. I giudici della terza Sezione d’Appello della Corte dei Conti, infatti, nel confermare la sentenza di quella giurisdizionale per la Campania, hanno condannato al pagamento in solido dell’ingente somma, alla Provincia di Salerno, il contabile dell’Ufficio Tecnico e il dirigente finanziario di Palazzo Sant’Agostino all’epoca dei fatti, insieme alla banca tesoriera. Il danno alle casse pubbliche deriva dalla predisposizione di mandati di pagamento falsi per crediti inesistenti negli esercizi 2007 e 2008, successivamente quietanzati dall’istituto di credito in favore di una ditta individuale. L’ente provinciale ha già dato mandato al legale nominato di provvedere a recuperare il credito. 

Si chiude così per sempre la querelle legata al tratto sterrato di 9 km che avrebbe dovuto collegare la frazione Celso di Pollica con il limitrofo comune di Casal Velino, finanziato dalla Regione Campania con 754mila euro devoluti all’ente provinciale per realizzare l’opera. Da Palazzo Santa Lucia arrivarono, però, solo 603mila euro, ovvero l’80% dell’importo stanziato, in attesa del completamento e collaudo che sarebbe avvenuto il 28 aprile 2008. Ma l’allora sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, ucciso da mano ignota il 5 settembre 2010, scrisse alla Provincia per chiedere chiarimenti, in quanto della strada non vi era traccia e innescando la relativa inchiesta penale, conclusasi pochi giorni fa, in Cassazione, con assoluzioni e prescrizioni per tutti gli indagati. Il procedimento contabile, invece, è andato avanti è si è concluso, a meno di ulteriori ricorsi sulla scorta di quanto stabilito dai giudici della Suprema Corte.



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP