Attualità
NEL RICORDO DI PASTORE E FERRARO
NEL RICORDO DI PASTORE E FERRARO
Vallo della Lucania, inaugurata nuova caserma del Reparto Territoriale Carabinieri
Antonio Vuolo
11 aprile 2024 13:24
Eye
  1319

VALLO DELLA LUCANIA. Si è tenuta stamane, a Vallo della Lucania, l'inaugurazione della nuova caserma del Reparto Territoriale dei Carabinieri, intitolata al capitano Mario Fiore, “Medaglia d’Argento al Valor Militare”. Una cerimonia molto sentita, trasmessa in diretta dalla nostra emittente, durante la quale i vertici dell’Arma hanno ricordato anche i colleghi Pastore e Ferraro, vittime del tragico incidente stradale avvenuto, sabato notte scorso, a Campagna. Presenti numerose autorità militari, civili e religiose nello spazio allestito dinanzi alla caserma, ubicata n via De Hippolytis, nei pressi del Palazzo di Giustizia. Le figlie del capitano Fiore, Amelia e Liliana, hanno scoperto la targa apposta dinanzi al cancello che introduce all’interno del presidino di sicurezza, già operativo nel centro cilentano dallo scorso luglio, alla guida del tenente colonnello Sante Picchi. Nel corso della cerimonia, a cui ha preso parte anche la Fanfara dei Carabinieri di Napoli, sono intervenuti il comandante provinciale dell’Arma, Filippo Melchiorre, il Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Antonio De Vita, il comandante della Legione Campania, Antonio Jannece, ed il sindaco di Vallo della Lucania, Antonio Sansone. In prima fila anche il prefetto di Salerno, Francesco Esposito, il questore Francesco Conticchio ed il procuratore capo di Salerno, Giuseppe Borrelli, e di Vallo della Lucania, Vincenzo Palumbo. Numerosi anche i sindaci del territorio dei 29 comuni del territorio dove ricade la competenza del Reparto, che ha al proprio servizio 13 stazioni.

IL COMUNICATO STAMPA DEL COMANDO PROVINCIALE DI SALERNO

Nella giornata odierna, a Vallo della Lucania (SA) si è svolta la cerimonia di inaugurazione del locale Reparto Territoriale Carabinieri e intitolazione della caserma al Capitano Mario FIORE, nato a Salerno il 28 novembre 1913, decorato il 23 settembre 1949 di “Medaglia d’Argento al Valor Militare” perché “Ardito combattente della guerra di liberazione dopo aver svolto entusiastica e attiva opera di resistenza e di organizzazione armata contro l’oppressore, non esitava, benché individuato e attivamente ricercato dal nemico, a portare a termine due rischiose e delicate azioni di guerra sullo schieramento avanzato delle truppe di invasione, prescelto per le sue doti di coraggio, intelligenza e competenza ad attuare un rischioso collegamento fra il comando della resistenza centro meridionale e le forze alleate, dopo snervanti ed audaci ricognizioni offensive sulla linea di combattimento, con sprezzo del pericolo e suprema dedizione al dovere, portava a compimento la delicata missione affidatagli. Ufficiale di elevate virtù militari dava, un notevole contributo alle operazioni di guerra per la liberazione del territorio nazionale. Roma 28 dicembre 1943 – 5 giugno 1944”. 

Il Reparto Territoriale Carabinieri di Vallo della Lucania ha ora ubicazione nel moderno stabile di via De Hippolytis, nei pressi del Palazzo di Giustizia, in posizione strategica rispetto agli uffici giudiziari, al centro abitato ed alle principali vie di collegamento. È il terzo Reparto Territoriale della “Legione Carabinieri Campania”, unitamente a quello di Mondragone (CE) e Nocera Inferiore (SA), tutti dislocati in aree caratterizzate da maggiore impegno operativo, ed ha alle dipendenze 13 Stazioni Carabinieri con competenza sui 29 comuni del circondario.

La giornata celebrativa ha avuto inizio con la resa degli onori militari al Generale di Corpo d’Armata Antonio De Vita, Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, sulle note della marcia d’ordinanza “La Fedelissima” eseguita dalla Fanfara del 10° Reggimento Carabinieri “Campania”, seguita da un breve raccoglimento in onore a tutti i “caduti” nell’adempimento del dovere, in particolare il Mar. Francesco PASTORE ed il Car. Francesco FERRARO, che sabato notte, a Campagna, hanno perso la vita in un tragico incidente stradale nel corso del servizio, ed ai quali tutte le autorità intervenute hanno rivolto un commosso pensiero. Dopo la benedizione delle Bandiere, nazionale ed europea, da parte di Don Aniello Adinolfi, parroco della Cattedrale di “San Pantaleone” di Vallo della Lucania, consegnate dalle “madrine” della cerimonia, le signore Amelia e Liliana Fiore, figlie dell’Ufficiale decorato, è stata eseguita l’alzabandiera solenne con il successivo scoprimento della targa toponomastica esterna e della lapide interna dedicata al Capitano Mario FIORE, con taglio del nastro e deposizione di un omaggio floreale. La cerimonia si è conclusa con gli interventi del Comandante Provinciale Carabinieri di Salerno, Col. Filippo MELCHIORRE, del Sindaco di Vallo della Lucania, Dott. Antonio SANSONE, e del Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden”, Generale di Corpo d’Armata Antonio DE VITA. Con i numerosi cittadini del luogo, presenti inoltre all’evento i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri, dell’Associazione Nazionale Forestali e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, i delegati delle Associazioni Professionali a Carattere Sindacale Militare, ed ancora, accompagnati dal dirigente scolastico e dagli insegnanti, gli studenti dell’Istituto Comprensivo Vallo della Lucania/Novi Velia “Torre de Mattia”. Infine, con i parlamentari nazionali, Sen. Avv. Francesco CASTIELLO e On. Immacolata VIETRI, presenti numerose e diverse autorità civili, militari e religiose di Vallo della Lucania e del circondario territoriale del Reparto Carabinieri.



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP