Attualità
PRESIDIO IN PIAZZA AMENDOLA
PRESIDIO IN PIAZZA AMENDOLA
Salerno, Cgil-Uil: "Partecipazione allo sciopero di lavoratori edili e privati"
Comunicato Stampa
11 aprile 2024 14:54
Eye
  394

SALERNO. Centinaia di bandiere rosse e azzurre questa mattina hanno colorato Piazza Amendola, il piazzale antistante la Prefettura di Salerno. Un grande successo di presenza e partecipazione per lo sciopero nazionale indetto da Cgil e Uil nazionali a cui hanno aderito anche le sigle sindacali territoriali: ovvero, la Cgil Salerno e la Uil Salerno. Presenti il Segretario Generale Cgil Salerno, Antonio Apadula e la coordinatrice Uil Salerno, Patrizia Spinelli che sono scesi in piazza al fianco dei lavoratori edili e dei privati per chiedere un intervento urgente delle alte cariche territoriali per porre fine alla strage intollerabile che si consuma nei luoghi di lavoro.

I due sindacalisti sono stati ricevuti dal Viceprefetto, dott.ssa Stella Fracassi, trovando accoglienza e disponibilità ad una collaborazione fattiva nell’ottica di una collaborazione tra le parti, per superare le fragilità di un sistema lavoro che non tiene conto dei diritti e della dignità dei lavoratori. Al Viceprefetto Fracassi è stata consegnata anche una missiva destinata al prefetto di Salerno, dott. Francesco Esposito, in cui congiuntamente Cgil Salerno e Uil Salerno hanno ribadito le ragioni dello sciopero. 

"La strage continua che si consuma nei luoghi di lavoro anche nella nostra provincia ci impone di alzare la voce, per far sentire la nostra rabbia, il nostro grido di dolore, ma soprattutto vogliamo che si comprenda l’urgenza di porre fine ad una situazione ormai insostenibile. Il tributo di vite umane che viene pagato ogni giorno nei posti di lavoro è ormai diventato inarrestabile, oltre che inaccettabile per un Paese "civile". Basti pensare che solo all’inizio di questo 2024 c’è stato un incremento delle vittime del 19%, pari ad una media di 3 morti al giorno. Siamo indignati e siamo certi che anche Lei prova lo stesso senso di smarrimento di fronte a queste tragedie che ci colpiscono sempre più spesso e sempre con maggiore efferatezza. Vite spezzate, molto spesso anche in giovane età, famiglie distrutte, la dignità viene a mancare. E’ urgente e necessario trovare una strada e percorrerla insieme. I motivi e gli obiettivi del nostro sciopero accanto alle lavoratrici e ai lavorati sono chiari e inequivocabili" - hanno sottolineato i due Segretari Generali.



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP