Eventi
20 - 21 APRILE
20 - 21 APRILE
Montecorice, 3^ edizione del Festival 'Cilento Battente' di Ortodonico, tutto pronto per far battere i cuori in musica
Germana Derì
12 aprile 2024 11:03
Eye
  850

MONTECORICE. Nel centro storico di Ortodonico si terrà il raduno internazionale di suonatori di chitarra battente, giunto alla 3^ edizione, organizzato dalla Pro Loco 'Ortodonico Cilento aps' con la direzione artistica di Gianluca Zammarelli, nell'ambito del progetto 'MelInCammino'. L’evento si terrà sabato 20 e domenica 21 aprile 2024, per due giornate intense di musica, a partire dalle ore 12 fino a oltre la mezzanotte.

La Rassegna 'Cilento Battente' nasce con l’intento di rivalutare e valorizzare l’identità culturale del territorio cilentano, ed in particolare dell’area del Monte Stella, attraverso il filo conduttore di uno strumento musicale autoctono: la chitarra battente, che nei secoli ha caratterizzato l’espressione musicale del Cilento, tanto da generare uno stile di canto lirico noto con l’espressione di 'canto alla cilentana'. Chitarra Battente, quindi, come filo conduttore per risvegliare l’identità artistica, musicale e artigianale di un territorio, prima che essa scompaia del tutto.

Come nasce questo Festival? Lo chiediamo al presidente della Pro Loco di Ortodonico, Paolo Menza

"La prima manifestazione sulla battente nel comune di Montecorice fu svolta da Alfonso Toscano, liutaio discendente diretto dei De Luccia di Casigliano. Grazie alla sua arte, della quale sono un appassionato, nel 2013 presentai il progetto 'Laboratorio di liuteria Fratelli De Luccia' finanziato dal Ministero delle Politiche Sociali, per salvaguardare il patrimonio immateriale che ci appartiene".

Cosa intende esattamente?

"Per 'patrimonio culturale immateriale' s’intendono le pratiche, rappresentazioni come storie medievali svolta in agosto, il rito del venerdì Santo nel Cilento antico, le espressioni, il sapere, le capacità, gli strumenti come la chitarra battente, il violino, artefatti, oggetti, e spazi culturali, che le comunità e, in alcuni casi anche i singoli individui, riconoscono come parte integrante del loro patrimonio culturale. Ciò che rileva, in particolare, non è la singola manifestazione culturale in sé, ma il sapere e la conoscenza che vengono trasmessi di generazione in generazione e ricreati dalle comunità attraverso la loro storia e tradizione. Questi eventi garantiscono un senso di identità e continuità e dovrebbero incoraggiare il rispetto per la diversità culturale, la creatività umana, lo sviluppo sostenibile, oltreché il rispetto reciproco tra le comunità stesse ed i soggetti coinvolti. Il festival come volano di incontri di diverse culture, motore per l’economia locale e, soprattutto, quale veicolo per tramandare le buone pratiche".

Allora non ci resta che invitare tutti ad Ortodonico il 20 e il 21 aprile...

"Non mancate, sentitevi partecipi, promotori di territorio e parte integrante di una comunità, orgogliosi di essere chiamati paesani, si perché noi siamo il paese che vogliamo, se tristi il paese è un luogo triste, se sorridenti il paese è un posto stupendo da vivere. Batte il cuore al Cilento battente".



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP