Politica
COMUNALI 2024
COMUNALI 2024
Capaccio Paestum, Caramante: "I fatti di Alfieri, 52 milioni di debiti ed opere incompiute"
Comunicato Stampa
14 maggio 2024 10:28
Eye
  1885

CAPACCIO PAESTUM. Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, la seguente nota stampa diffusa dal candidato sindaco di Capaccio Paestum, Carmine Caramante.

I fatti che dovrebbero parlare per Alfieri sono 52.000.000,00 di euro di debiti per mutui accesi fino al 2051. I risultati di questo indebitamento sono tutti i cantieri incompiuti e sospesi. Il lungolidi con il secondo lotto interrotto e il terzo bocciato dalla sovrintendenza, l’ex Miryam in regalo ai privati e ancora a metà, il sottopasso con inaugurazione farlocca e lavori ancora senza tutti i pareri. Senza contare il colpevole disastro del depuratore che mette a rischio il nostro mare, le strade asfaltate e già piene di buche dopo tre mesi e lo scempio di 10 mila alberi abbattuti per fare cassa con la vendita del legname. Questi sono i fatti, e ci stiamo limitando a pochi cenni poiché l’elenco dei flop di Alfieri è ancora più lungo e lo faremo nel corso di questa campagna elettorale. Ma i danni provocati da questa Amministrazione sono anche e soprattutto di altra natura, sui temi della dignità dei lavoratori, del rispetto delle regole e dell’autonomia di Capaccio Paestum che non può essere assoggettata a logiche feudali. Il nostro programma elettorale evidenza tutte le storture di questi ultimi 5 anni e propone correzioni e soluzioni fattibili e sostenibili. La nostra sarà una campagna elettorale esplicativa, nella quale chiederemo al popolo di Capaccio Paestum di votare per la nostra proposta alternativa e identitaria. 



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP