Cultura
NELL'AULA CONSILIARE
NELL'AULA CONSILIARE
Eboli, presentati appuntamenti culturali "Il Maggio dei Libri" e "Festival delle lettrici e dei lettori"
Comunicato Stampa
16 maggio 2024 12:12
Eye
  519

EBOLI. Il Maggio dei Libri, una campagna che ha l’obiettivo di sottolineare il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile giunge quest’anno alla tredicesima edizione. Questa importante occasione segna il punto di arrivo di un’azione di sensibilizzazione alla lettura svolta sul territorio in maniera strutturata e costante già da un anno, grazie al partenariato siglato dal Comune di Eboli e l’editore Caffèorchidea. Il Partenariato ha dato vita alla Scuola di Lettura, un contenitore di incontri, dialoghi e formazione professionale che hanno avuto luogo – e continuano tuttora − presso la Biblioteca Comunale Simone Augelluzzi. In particolar modo, la Scuola di Lettura ha generato tre diversi percorsi virtuosi, quali: 

- Visite e Laboratori con scuole elementari e medie presso la Biblioteca Comunale. [ I giovani studenti, nelle sale della Biblioteca incontrano i classici della letteratura, tra cui Calvino, Ariosto e Cervantes, in un laboratorio tenuto da Giuseppe Avigliano, ispirato dai temi della non formal education] 

- Incontri con autori di rilevanza nazionale. [I lettori hanno incontrato Gualberto Alvino, professore dell’Istituto Treccani, Gianni Solla, scrittore Einaudi tradotto in 15 lingue diverse, Stefano Marra, designer dal profilo internazionale, Francesco Borrasso, editor e scrittore] - 

Corso di formazione professionale per le professioni editoriali. [Un corso di formazione in dieci lezioni, che offre la possibilità di conoscere il mondo editoriale, per poter accrescere le proprie competenze e presentarsi nel mondo del lavoro con maggiore consapevolezza]. 

In occasione del Maggio dei libri gli incontri con gli autori delineeranno un percorso nel mondo contemporaneo, alternando linguaggi e temi, offrendo spunti e possibilità di dialogo, con autori affermati e giovani promesse. Per ogni incontro un giornalista del territorio dialogherà con l’autore, creando connessioni tra l’opera e il pubblico.  

Prima edizione del Festival delle lettrici e dei lettori. Il 30/31 maggio e il 1° giugno, per tre giorni consecutivi, si terrà la prima edizione del Festival delle lettrici e dei lettori. Un festival che, nel solco della Scuola di Lettura, intende celebrare la passione della lettura con iniziative, incontri e spettacoli legati al mondo dei libri. Un’occasione di incontro per i lettori di tutto il territorio e un modo efficace per generare entusiasmo anche in chi non ha ancora sperimentato la gioia della lettura. Il programma del festival prevede incontri con le scuole in orario mattutino, con laboratori e reading che raccontano classici della letteratura, libri contemporanei e vantaggi inaspettati della lettura in età giovanile. Nel tardo pomeriggio si alterneranno gruppi di lettura, talks e flash mob.

Ogni sera i lettori potranno assistere a un evento, a partire dallo spettacolo del Trio Malinconico, con lo scrittore Diego De Silva, che ha ispirato la serie andata in onda su Rai 1 “Vincenzo Malinconico, avvocato d’insuccesso”. Si continuerà la sera del 31 maggio con Vincenza Alfano, che presenterà i suoi due ultimi libri, “Perché ti ho perduto”, che ha ispirato il film “Folle d’amore” sulla vita di Alda Merini, andato in onda sempre su Rai 1 e “La guerra non torna di notte” che intreccia una vicenda familiare con le Quattro giornate di Napoli, quando la città si liberò da nazisti e fascisti. Si chiuderà la sera del primo giugno con il monologo di Lorenzo Marone, autore bestseller, che presenterà “Generazione X”, una riflessione dolceamara sul mondo contemporaneo.  

Presentazione del Premio Letterario Matteo Ripa. Nel contesto del Festival delle Lettrici e dei Lettori sarà ufficialmente presentata la I edizione del Premio Letterario Matteo Ripa. Un premio letterario che vuole valorizzare la buona letteratura, partendo da temi, personaggi e ispirazioni legate al nostro territorio. Il premio sarà intitolato a Matteo Ripa e in questa prima edizione indagherà il concetto di “confine”. Tutti gli editori saranno invitati a proporre un’opera letteraria pubblicata negli ultimi due anni che interpreti liberamente il concetto indicato, e nel farlo si distingua per originalità sia di temi che di linguaggi. Di anno in anno il concetto chiave del concorso cambierà, invitando editori e autori del panorama nazionale a proporre le proprie opere in un gioco di letture e ricodificazioni dei singoli libri.   

Caffèorchidea è una casa editrice con sede in Eboli, fondata da Giuseppe Avigliano e Alessia Andreozzi. Nata dall’esperienza di un blog letterario tradotto in inglese e portoghese, ha cominciato a pubblicare libri nel 2017. Costruendo un percorso virtuoso nel mondo della piccola editoria di qualità, pubblica narrativa, saggistica e in autunno inaugurerà una collana per ragazzi. Partecipa alle maggiori fiere del settore e il prossimo ottobre sarà alla Frankfurt Buchmesse, il più grande evento al mondo dedicato all’editoria. Con il titolo “La sperta e la babba”, di Giovanna Di Marco, è arrivata in finale al Premio Mastercard 2023, tra i più importanti premi letterari in Italia.  

CALENDARIO DEGLI INCONTRI 

19 maggio 2024 | Amedeo Colella presenta “Napoli 365”  Studioso dei fenomeni antropologici legati alla napoletanità, con particolare riferimento alle eccellenze della cultura napoletana nei campi della lingua, della cultura, della gastronomia, della musica, poesia, cinema e tecnologia, Amedeo Colella ha lavorato 22 anni da ricercatore senior al CRIAI, un centro di ricerca informatico dell’Università Federico II. Dal 2014 decide di dedicarsi esclusivamente allo studio della cultura partenopea. Napoli 365 racconta Napoli come un museo a cielo aperto, rivelando sorprese e itinerari nascosti di una città iconica in tutto il mondo. 

21 maggio 2024 | I ragazzi dell’Icatt presentano il loro libro di ricette  Dalle cucine dell’Icatt, attraverso i fornelli dove si preparano i pasti per gli ospiti dell’istituto si incrociano storie, sogni e speranze.  

24 maggio 2024 | Carmen Lasorella presenta “Vera. E gli schiavi del terzo millennio”  Giornalista, conduttrice e autrice televisiva.  Vera. E gli schiavi del terzo millennio racconta di una donna, il suo mondo e il calvario dei migranti, vulnerabili e invisibili nella loro umanità. Con una trama avvincente. Si moltiplicano le voci, si avvicendano le generazioni, ci sono alleati e nemici a latitudini diverse, si intersecano complicità e narrazioni distorte. Arriverà la verità? L’epilogo sarà travolgente, anzi, più che un epilogo un nuovo inizio, nel segno dell’amore. 

26 maggio 2024 | Anna Bernas presenta “Ad ovest la mia alba” Un coinvolgente racconto ambientato alla fine degli anni ottanta che parla di sentimenti e di rinascita. 

 

29 maggio 2024 | Simone Zinno presenta “Disk 24. Western Ocean” Un giovane scrittore ebolitano presenta il suo primo libro. Un’avventura emozionante alla ricerca dei frammenti di un misterioso disco per poter salvare il mondo.  

30 maggio 2024 | Diego De Silva & Trio Malinconico presentano un reading letterario Uno scrittore e due musicisti jazz uniscono musica e letteratura in una forma di spettacolo che permetta a entrambe le forme espressive di parlarsi in una lingua comune. Diego De Silva (voce recitante), Aldo Vigorito (contrabbasso) e Stefano Giuliano (Sassofono) si esibiscono in un’alternanza di brani letti, recitati, e l’esecuzione di pezzi che di volta in volta gli strumentisti pensano, consentendo al pubblico di concentrarsi sul testo e rilassarsi durante l’ascolto dei brani musicali dal vivo 

31 maggio 2024 | Vincenza Alfano presenta “Perché ti ho perduto” e “La guerra non torna di notte”  Scrittrice, giornalista, docente di italiano e latino. Collabora con la pagina culturale del «Corriere del Mezzogiorno». Si occupa di consulenza editoriale e scouting letterario e ha fondato e conduce l’Officina delle parole.  Perché ti ho perduto (Giulio Perrone Editore 2021) è un romanzo su Alda Merini da cui è stato tratto il film per la tv Folle d’amore, prodotto da Rai fiction e Jean Vigò per la regia di Roberto Faenza. La guerra non torna di notte (Solferino 2023) è il suo ultimo romanzo, che racconta una vicenda familiare che culmina sulle barricate delle Quattro Giornate di Napoli del settembre 1943, quando la città insorse contro i nazisti. 

1° giugno 2024 | Lorenzo Marone presenta il reading letterario “Generazione X” Scrittore bestseller, ha esordito nel 2015 con La tentazione di essere felici. I suoi libri sono tradotti in 18 paesi.  Generazione X. Monologo semiserio di un cinquantenne impreparato è un confronto divertente e stimolante tra generazioni per provare a capire tutti insieme se il mondo sta migliorando (o peggiorando). Con Davide D’Alò (clarinettista). 

11 giugno 2024 | Brunella Caputo presenta “Le ore dell’alba” Attrice, regista e scrittrice, Brunella Caputo presenta una raccolta di testi tra la poesia e prosa, legati da un unico filo conduttore: le ore dell’alba in cui sono stati scritti.  

16 giugno 2024 | Stefano Piccirillo presenta “Sta scrivendo…” Docente, radio coach, giornalista, attore e opinionista televisivo, Stefano Piccirillo presenta il suo ultimo romanzo 



Logo stiletvhd canale80
Immagine app
SCARICA
L’APP