Attualità
Agropoli, prime reazioni al Piano Ospedaliero Regionale
Redazione
28 aprile 2010 08:35
Eye
  2937

OSPEDALe_AGROPOLI

 

Dopo le anticipazioni a mezzo stampa sul Piano Ospedaliero Regionale del sub commissario della Sanità Campana, Giuseppe Zuccatelli, interviene al riguardo il presidente del Consiglio di Agropoli, nonché componente del comitato civico pro ospedale,  Agostino Abate: “I cittadini di Agropoli non hanno alcuna intenzione di soprassedere su eventuali provvedimenti di soppressione del pronto soccorso attivo dell'ospedale di Agropoli”. Il Piano, infatti, prevede la trasformazione dell’ospedale civile in presidio territoriale per la radioterapia, per lavorare in stretta sinergia con la clinica Malzoni. Una trasformazione motivata dal fatto che l'ospedale sarebbe una struttura sanitaria doppione, essendo già presente ad Agropoli l’ospedale Malzoni. “Non ho nessuna intenzione di perdere mesi e mesi in estenuanti discussioni con manager e sindacati. Il Piano è ormai delineato” ha affermato Zuccatelli, parole a cui con forza si oppone Abate: “La chiusura e riconversione di ospedali può costituire anche in Campania una giusta operazione, a condizione però che i presidi da chiudere e da riconvertire siano veri ed inutili doppioni di altri ospedali a servizio dello stesso territorio. Certamente non è questo il caso dell'ospedale di Agropoli e del territorio che costituisce il suo naturale ed effettivo bacino di utenza”.



Logo stiletvhd canale78
Immagine app 78
SCARICA
L’APP