Cultura
21 GIUGNO
21 GIUGNO
'L'altra Pompei', lezione-concerto di Gabriel Zuchtriegel al museo di Buccino
Comunicato Stampa
17 giugno 2024 12:45
Eye
  1161

BUCCINO. Le radici della spiritualità occidentale a Pompei e nel mondo antico – è questo il tema di una lezione-concerto organizzata in occasione della XXX edizione della Festa della Musica, venerdì 21 giugno ore 20:00, presso il Museo Archeologico Nazionale di Volcei “M. Gigante” a Buccino. L’evento, organizzato dall’associazione Terra Cilento, ente gestore del museo di competenza della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, è sostenuto dal Comune di Buccino, guidato dal sindaco Pasquale Freda.

Con il direttore di Pompei, Gabriel Zuchtriegel, presente in doppia veste di archeologo e pianista, saranno sul palco Paola Salurso (voce), Marco Di Matteo (chitarra), Carmine Mandia (fisarmonica) e Giampiero Marra (percussioni). Una serata che promette di essere più unica che rara, con un racconto, in parole e musiche, che vuole esplorare un mondo fatto di quotidianità e povertà, lontano dagli stereotipi marmorei del mondo classico, ma che ha cambiato la storia: è in quegli ambienti – così la tesi della sera – che nasce la più grande rivoluzione spirituale dell’antichità, ovvero l’ascesa del cristianesimo. Un’umiltà che riecheggia ancora nei canti cilentani che faranno da cornice per la lezione storica e archeologica.

“Racconterò perché Pompei, ma anche delle realtà come Buccino, ci aiutano a comprendere meglio le origini del cristianesimo e della nostra cultura occidentale – anticipa Zuchtriegel – anche se normalmente non pensiamo a questo se pensiamo a Pompei. E rivelerò perché credo che persino nella Bibbia, nel Nuovo Testamento, ci sia un riflesso dell’esperienza di Pompei, in una delle lettere scritte nella prima metà del II secolo d.C., quando la memoria della catastrofe del 79 d.C., che distrusse la città, era ancora fresca. Faremo una lezione concerto, con quattro musicisti eccezionali, e porteremo la nostra interpretazione di alcuni brani tradizionali del Cilento, di contenuto religioso. Ma anche sul piano musicale qualche sorpresa ci sarà.”

L’iniziativa nel chiostro del Museo, a ingresso libero, si inserisce in una serie di attività messe in campo dall’associazione Terra Cilento a partire dal mese di novembre 2023, quando le è stata affidata la valorizzazione e la gestione del complesso museale, ancora troppo poco conosciuto in relazione al suo grande valore storico e archeologico. Intanto, negli scorsi mesi, le attività culturali e promozionali, tra cui laboratori didattici per bambini a scadenza settimanale e con temi alternanti hanno iniziato a fare effetto: il numero dei visitatori risulta in forte crescita (più di 3000 presenze dalla riapertura ad oggi). Incoraggianti anche le parole del Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, che dopo la sua visita al museo nell’autunno scorso, aveva sottolineato l’importanza del luogo in tv intervenendo al Tg2.

“Pensiamo di essere sulla strada giusta – dice la presidente dell’associazione, l’archeologa Maria Boffa – ma tanto resta ancora da fare per dare a Buccino la visibilità che merita sul piano nazionale dei musei italiani. I numeri positivi ci incoraggiano a proseguire con maggiore impegno e professionalità. Abbiamo già accolto visitatori da tutto il mondo come Australia, Argentina, Svezia, Cina e Brasile e da numerose città italiane; incisiva la presenza delle scuole che tra marzo e maggio hanno visitato il museo e il Parco Urbano e partecipato ai nostri numerosi laboratori. È aumentata anche la presenza dei visitatori locali: molti residenti hanno acquistato abbonamenti annuali per tutta la famiglia e il museo ha fatto rete con altre associazioni e realtà imprenditoriali del territorio. In programma per il prossimo futuro la costruzione di percorsi con altri importanti luoghi della cultura italiani, il coinvolgimento di aziende private locali e non a supporto delle attività del museo e il potenziamento della ricerca scientifica nel campo della museologia e della didattica. Un ringraziamento particolare va ai volontari di Terra Cilento impegnati quotidianamente nelle sale del museo che svolgono il loro lavoro con grandissima dedizione, non risparmiandosi mai."

INFO:

Venerdì 21 giugno 2024, ORE 20:00 - Museo Archeologico Nazionale “M. Gigante” di Volcei-Buccino

“L’altra Pompei. Le radici della spiritualità nel mondo antico”

Lezione-concerto con: 

Gabriel Zuchtriegel (racconto, piano)

Paola Salurso (vocals)

Marco Di Matteo (chitarra)

Carmine Mandia (fisarmonica)

Giampiero Marra (percussioni). 

La partecipazione è a ingresso libero

Il Museo Archeologico Nazionale “Marcello Gigante” di Volcei-Buccino sarà aperto dalle ore 9.00 alle ore 14.00 (ultimo ingresso alle ore 13.00) e dalle ore 16.00 alle ore 19.00 (ultimo ingresso alle ore 18.00). 

In programma, inoltre, visite guidate al Museo e al Parco Urbano: 

ore 17.00 Il Museo si racconta: visita guidata al Museo 

ore 18.00 Il Parco si racconta: visita guidata al Parco Urbano



Logo stiletvhd canale78
Immagine app 78
SCARICA
L’APP