Attualità
Parco del Cilento, al via l'abbattimento dei cinghiali in esubero
Redazione
07 gennaio 2010 11:38
Eye
  6339

Troppi cinghiali nel Parco del Cilento: partono gli abbattimenti selettivi. L’obiettivo è risanare gli squilibri ecologici dovuti a continui ripopolamenti fatti in passato nelle aree contigue che però ad un certo punto hanno fatto esplodere quella che da anni viene definita una vera e propria emergenza cinghiali. Nel corso degli anni, l’ente Parco, per fronteggiare l’emergenza, ha erogato cospicui risarcimenti per i danni da fauna selvatica e, di recente, ha assegnato anche contributi per l’acquisto di recinzioni elettrificate. Oggi, dopo l’approvazione di uno specifico regolamento da parte del Consiglio direttivo e del Ministero dell’Ambiente, il Parco passa ai fatti firmando una convenzione con la Federico II di Napoli. Parte così la fase delle attività di monitoraggio, di cattura ed abbattimento selettivo. Il programma prevede la collaborazione di oltre 90 selecontrollori formati dall’ente Parco, del corpo forestale, di associazioni ambientaliste, autorità locali e cittadini. “Il Parco – afferma il presidente Amilcare Troianodeve assumere tutte le decisioni necessarie e promuovere azioni non più prorogabili per ridurre una specie in esubero che tanto danneggia piccoli e grandi agricoltori”.



Logo stiletvhd canale78
Immagine app 78
SCARICA
L’APP